LearnItalianwith Us!

Start Learning!

Italian Language Blog

Il Dottore Delle Bambole – Translation Posted by on Sep 14, 2018 in Vocabulary

Here’s my English translation for part 1 of Serena’s story: Il Dottore Delle Bambole

Questa è la storia di una classica famiglia: mamma, papà e la figlioletta Gisella di otto anni.
This is the story of a typical family: mum, dad, and their eight year old daughter Gisella.

La bambina è molto intelligente e tranquilla, a scuola è brava, e a casa spende ore nella propria cameretta a giocare con le bambole. Quando il papà torna a casa la sera, lei gli corre incontro festosa, a mostrargli quello che ha fatto durante il pomeriggio: il nuovo vestitino per una bambola, le treccioline ai capelli di un’altra, i quadernini per la scuola delle bambole, e così via.
The girl is very quiet and intelligent, she does well at school, and at home she spends hours in her room playing with her dolls. When her dad comes home in the evening, she runs to him joyfully to show him what she’s been doing during the afternoon: the new little dress for a doll, the plaited hair of another, the small exercise books for the dolls school, and so on.

Alcuni mesi fa, però, sono cominciati i primi incidenti: ogni volta che il papà rientrava dal lavoro, Gisella lo aspettava con una bambola in mano a cui si era staccato un braccio, o una gamba o la testa. E lui pazientemente la riaggiustava, e poi riconsegnandogliela le diceva: “Per fortuna il tuo papà è un bravo dottore, vero Gisella? Domani cerca di essere un po’ meno maldestra.” “Non sono io che sono maldestra”, gli rispondeva risentita la figlia, “Sono loro che sono maldestre … cadono dalla sedia, dal passeggino, e si fanno male!”
Some months ago, however, the first incidents began: every time that dad came home from work, Gisella was waiting for him with a doll in her hand which had an arm, a leg, or its head detached. And he would patiently fix it, then, giving it back to her, say: “It’s lucky that your dad is a clever doctor, isn’t it Gisella? Tomorrow try to be a bit less clumsy.” “It’s not me that’s clumsy”, his daughter responded resentfully, “They are the clumsy ones … they fall from their chair or from their pushchair and hurt themselves!”

Ma recentemente le cose sono peggiorate. Appena il papà arriva, lei gli corre incontro ansiosa e prendendolo per la mano lo trascina verso la sua cameretta: “Papà, papà, per fortuna che sei tornato! Le bambole hanno bisogno del dottore! C’è stato un terribile incidente e ora sono tutte a pezzi! Vieni, presto, o moriranno!”
But recently things have got worse. As soon as dad arrives, she runs towards him anxiously and, taking him by the hand, drags him towards her room: “Dad, dad, thank goodness you’re back! The dolls need a doctor! There’s been a terrible accident and now they’re all in pieces! Come quickly or they’ll die!”

Image: CCO Public Domain.

Il papà entra nella camera dove il pavimento è coperto di bambole smembrate: un braccio da una parte, un altro da un’altra, qui una gamba, lì un’altra, il tronco senza testa, e così via. “Ancora?” sospira il papà. “Perché fai questo alle tue bambole? Non ti piacciono più, Gisella?”, chiede il padre preoccupato.
Dad goes into the room where the floor is covered with dismembered dolls: an arm to one side, another to another side, here a leg, there another, the trunk without a head, and so on. “Again?” sighs dad. “Why do you do this to your dolls? Don’t you like them anymore Gisella?” her dad asks her concernedly.

La bambina lo guarda seria: “No, le bambole mi piacciono, ma succedono dei brutti incidenti … vengono investite dalle macchine mentre vanno a scuola, finiscono sotto al treno mentre attraversano il passaggio a livello, e altre cose terribili. Io non ci posso fare niente.”
The little girl looks at him seriously: “No, I like my dolls, but horrible accidents happen … they get hit by cars whilst they’re going to school, they end up under the train when they’re going over the level crossing, and other terrible things. I can’t do anything about it.”

Dopo aver aggiustato le bambole, il papà va in cucina dove la moglie sta finendo di preparare la cena. “Gisella mi preoccupa. Perché non riesce più a giocare con le bambole in modo positivo? Perché deve sempre creare questi scenari di disastri?”
Having fixed the dolls, dad goes into the kitchen where his wife is finishing preparing dinner. “Gisella worries me. Why can’t she play with her dolls nicely anymore? Why must she always create these disaster scenes?”

“Penso che sia a causa di quel terribile incidente a cui ha assistito, sai, l’incidente dello scuolabus. Vedrai che presto le passerà”, lo rassicura la moglie.
“I think it’s because of that terrible accident that she saw, you know, the accident with the school bus. It’ll soon pass, you’ll see”, his wife reassures him.

Cari lettori, qui c’è qualcosa di famigliare, non vi sembra?
Dear readers, there’s something familiar here, don’t you think?

Tags:
Share this:
Pin it

Leave a comment: