Carolina And Marianna Go For Walk | Italian Language Blog

LearnItalianwith Us!

Start Learning!

Italian Language Blog

Carolina And Marianna Go For Walk Posted by on Dec 6, 2017 in Italian Language

E’ una bella giornata di sole e cielo azzurro, anche se un po’ fredda, e così Carolina e Marianna decidono di fare un giretto per i paesi intorno, che non vedono da tanto tempo. Col loro passo lento e cadenzato si avviano per le vecchie strade acciottolate e strada facendo si fermano ad assaporare qualche erba che ancora resiste all’inverno.

Passano davanti alle case vuote e ormai abbandonate di Dina, Amelia e Adelina e scuotendo la testa sconsolate commentano:

Carolina: “Guarda qui, non c’è più nessuno! Questi paesi sono tutti vuoti. Ti ricordi quando eravamo in decine e decine per ciascun paese. Delle volte non si riusciva nemmeno a camminare lungo queste stradine strette, per la gran quantità di persone e animali che c’erano”.

Marianna: “Eh, come me lo ricordo bene! Poi c’erano tanti bambini che giocavano sempre per la strada … correvano di qua e di là facendoti inciampare. Che tristezza oggigiorno!” dice sospirando.

Carolina: “Guarda lì, la casa di Amelia … era così bella con la grande aia su cui mettevano ad asciugare il mais e pulivano le castagne secche per farci la farina, che poi conservavano nelle cantine”.

Marianna: “E di fronte ci sono le stalle e il pollaio, dove un tempo c’erano sempre tanti animali, il bellissimo gallo fiero del suo piumaggio … le nostre amiche Caterina e Guendalina. Eh, non è rimasto più nessuno!”

Quattro cani di piccola taglia si mettono ad abbaiare come disperati al passaggio di Carolina e Marianna.

“A quanto pare qualcuno è rimasto … sono solo quattro cani cani e senti che cagnara che fanno … e poi tutta la cacca per la strada. Pensa come doveva essere un tempo con tutti i cani, le pecore e le mucche che cerano!” commenta Carolina con un po’ meno nostalgia.

Marianna: “Oh! Guarda Carolina, guarda che bella fontana! Ti ricordi quando qui c’era il vecchio abbeveratoio? Eravamo talmente in tanti qui in paese che Berto il muratore aveva dovuto costruirne uno più grande!”

Carolina: “Me lo ricordo bene! Era moderno, tutto in cemento armato … non bello, ma sicuramente pratico”

Marianna: “Questa fontana non basterebbe a nessuno, ma ormai non ci sono più animali. Dai, beviamo un sorso … Mm, com’è buona quest’acqua di sorgente!”

Carolina: “Sì, è proprio buona! … Guarda Marianna, ci stanno spiando dalla porta qui di fronte. Chi saranno? Senz’altro dei forestieri … qui una volta non ci abitava nessuno, era un fienile, non una casa”

Marianna: “Guarda, ci stanno facendo la foto. Certamente dei forestieri … i contadini di qua non ci hanno mai fatto le foto. Dai, mettiamoci in posa per farli contenti”.

Carolina beve alla fontana. Foto di Geoff.

Dopo aver bevuto alla fontana del paese, le mucche Carolina e Marianna continuano la loro passeggiata lenta e placida accompagnate dal suono del campanaccio.

Tags: ,
Share this:
Pin it

Comments:

  1. Chippy:

    If only I had the time !!!!! Thank you so much!
    Maybe over Christmas ……….

  2. Julie:

    Lovely story! Thank you!

  3. Jenny:

    Sweet story!

  4. Steve:

    Was it a typo when you said “Oh! Guarda Carolina, guada che bella fontana”? When I looked up guadare, it said “to ford” or “wade across”… I suppose if the fountain were big enough, that would be reasonable, but the one in the photo looks too small. 🙂

    • Serena:

      @Steve Salve Steve! Grazie per il commento. Sì, è stato un errore di battitura, la strada del paese non è abbastanza larga per un ‘guado’! 😉
      Saluti da Serena

    • Geoff:

      @Steve Actually, that’s quite a funny typo. Well spotted Steve!
      Alla prossima, Geoff 🙂


Leave a comment: