LearnItalianwith Us!

Start Learning!

Italian Language Blog

Il Mondo Corre Posted by on Sep 4, 2017 in Music

Dear readers, do you ever have the feeling that you’re out of synchronisation with contemporary society?

It’s tempting to assign this sentiment to advanced age … but I’ve felt out of sync da che mondo è mondo (for ever). It doesn’t bother me any more as I no longer have any desire to be ‘in sync’, but isn’t it great, nevertheless, to find a ‘soulmate’, someone who shares your sentiments? That’s how I felt when I discovered this song by the Neapolitan singer songwriter Eugenio Bennato.

Il mondo corre, corre,
corre forte come il vento
ed io vado troppo, troppo,
troppo
lento.
The world runs, runs,
runs as fast as the wind
and I go much, much,
much too slow.

Il mondo si allontana
e mi chiude
le sue porte
perché corre, corre, corre
troppo
forte.
The world moves away
and closes its doors on me
because it runs, runs, runs
too fast.

E se ne va
il mondo con la sua velocità,

e non aspetta
chi non va in fretta e chi
non ce la fa.
And it goes away
the world with its speed,
and doesn’t wait
for anyone who isn’t fast or those who can’t manage.

Il mondo corre, corre,
e non si ferma
ad aspettare le carrette
che attraversano il suo mare.
The world runs, runs,
and it doesn’t stop to wait for the barges
that cross its sea.

Il mondo corre, corre,
correndo sempre avanti

i più lenti se li perde tutti quanti;
The world runs, runs,
always running ahead
it leaves all the slowest behind;

e chi non sa
andare avanti con velocità

perché non vuole
lasciarsi indietro la sua
libertà;
and whoever doesn’t know
how to move froward quickly
because they don’t want
to leave their freedom behind;

e chi è sempre troppo lento,
fuori tempo e
fuori moda,
forse pure fuorilegge,
ma certamente
fuori dal gregge;
and those who are too slow,
out of rhythm and out of fashion,
perhaps even outlaws,
but certainly outside the flock;

perché resta sempre indietro
perché perde
tutto il tempo
a cantare le canzoni
di tutti quelli che stanno fuori.
because they’re always behind
because they waste all their time
singing the songs of all the outsiders.

Il mondo corre, corre,
corre forte
come il vento,
ma non sente quelle cose che io sento.
The world runs, runs,
runs fast as the wind,
but it doesn’t feel those things that I feel.

Il mondo corre, corre,
mi lascia sempre
indietro,
ma non vede quelle cose che io vedo.
The world runs, runs,
it always leaves me behind,
but it doesn’t see those things that I see.

E chi va lento
col suo talento
indietro resterà,
ma la lentezza
canta canzoni
che nessuno sa.
And whoever goes slowly
with their talent will stay behind,
but slowness
sings songs that no one knows.

Ed io vado troppo lento,
fuori tempo
e fuori moda,
forse pure fuorilegge,

ma certamente fuori dal gregge;
And I go too slowly,
out of rhythm and out of fashion,
perhaps outside the law,
but certainly outside the flock;

perché al coro della gente
in vacanza
a Capo Valle
preferisco le canzoni
di tutti quelli che stanno fuori.
because I prefer the songs of all the outsiders
to the chorus of people
on holiday in Capo Valle.

E va il mondo così forte
perché non si può fermare,

e va così velocemente
perché non vede quello che si perde.
And the world goes so fast
because it can’t stop,
and goes so quickly
because it doesn’t see what it’s loosing.

Ed io resto sempre indietro
perché perdo tutto il tempo

a sentire le canzoni di tutti quelli che stanno fuori.
And I always stay behind
because I waste all my time
listening to the songs of all the outsiders.

Tags: ,
Share this:
Pin it

Comments:

  1. Deborah:

    Come vero! E sempre più ogni giorno. Grazie. I vostri post sempre stimolante e divertente.

  2. Cecilia:

    Ciao Geoff! Me piace la canzone perché anch’io mi sento così!

  3. Cecilia:

    *mi piace

  4. Alexander:

    Quest’ artisto ha una bella voce. Anche, il album “Canzoni di Contrabbando” in cui veniva questo canzone è bello e variato: edificante, pensieroso e consolante. In quache modo, lui mi fa tornare alla mente Fabrizio De André. Ma sono differente.
    Grazie

  5. valerie nissim:

    tanto grazie, godevo molti

  6. Laura:

    Grazie, Geoff!
    Non conoscevo questa canzone di Eugenio Bennato, un cantautore che mi piace moltissimo!
    La userò per i miei corsi di italiano 🙂

    Buona giornata,
    Laura

    • Geoff:

      @Laura Ciao Laura, domani ce ne sarà un’altra.

      A presto, Geoff .-)


Leave a comment: