Italian Language Blog

Thank you! Please check your inbox for your confirmation email.
You must click the link in the email to verify your request.

Storia all’Incontrario – The Upside-Down Tale Posted by on Jul 31, 2020 in Culture, Italian Language

This is an Italian story called “The Upside-Down Tale” written by Noemi Fabbri for a children’s school in Castel San Pietro Terme, a small commune in the metropolitan city of Bologna. I found it online through a site called Nenanet where there are many other stories and fables written in Italian, so check it out for some language practice! I wanted to share it because I feel as if we are living in un mondo all’incontrario lately. We all need a little distraction at times. I’ve added some footnotes to help, in bocca al lupo!

Storia all’Incontrario

Pierino è a letto e sta dormendo: comincia a sognare1to dream e sogna di essere nel paese del NO, dove tutti fanno le cose all’incontrario.

Pierino si guarda attorno2around e vede cose che non ha mai visto, per esempio le case sono alla rovescio3reverse side con il tetto al posto delle fondamenta, al bar il camino è rivoltato4flipped over con la canna fumaria5chimney verso il basso, la credenza con le gambe per aria e lo stesso i tavoli, le sedie, il bancone, il lampadario6chandelier è rovesciato con le lampadine7light bulbs attaccate al soffitto8ceiling e il filo che pende verso il basso.

La gente poi mangia in piedi e il cameriere per versare il vino tiene la bottiglia diritta e il bicchiere alla rovescio. Nei giardini, gli alberi hanno le foglie9leaves piantate in terra e le radici10roots in alto.

Pierino vede prima un omino11small man che cammina con la testa in giù e tira un carretto12wagon con le ruote13wheels per aria e dentro un cavallo, e poi un altro omino che cammina ancora a testa in giù e anche all’indietro, come i gamberi14shrimp; al colmo15at the peak dello stupore16wonder, Pierino gli chiede: “Perché cammini con la testa all’ingiù17downward e vai all’indietro come i gamberi?” L’omino risponde: “Siamo nel paese nel NO, dove tutto è all’incontrario” e se ne va.

Pierino tra sé dice: “Voglio proprio vedere questo paese strano” e si mette in cammino guardandosi attorno. Vede una donnina18little woman che cammina alla rovescia e sorregge19supports con i piedi dei secchi20buckets, e un omino che corre alla rovescio tirando un carretto. Pierino lo ferma e gli chiede: “Come fai a tirare così? Chissà come sarai stanco”, l’omino lo guarda meravigliato e spiega: “Macché stanco, mi sto riposando!”.

Pierino interdetto21speechless continua la sua strada e nota in un angolo un omino seduto che sbuffa22grumble e si lamenta, gli si avvicina e chiede: “Ti senti male? Perché ti lamenti?”. Risponde l’omino mortificato23humiliated: “Faccio tanta fatica, sono stanchissimo…”.

A questo punto la mamma sveglia Pierino, che si guarda attorno tutto meravigliato nel vedere le cose al loro posto e dice: “Sapessi che strano sogno ho fatto: ero finito nel paese del NO!”. La mamma sorridendo24smiling gli chiede: “Cosa succedeva nel paese del NO?”, e lui ancora mezzo addormentato25asleep: “Succedono cose incredibili, tutto è alla rovescio! Meno male che era solo un sogno e che nessuno mi ha dato dei baci altrimenti … chissà che male …!”, e felice si alza, dando un bel bacione26big kiss alla mamma.

Share this:
Pin it

About the Author: Bridgette

Just your average Irish-American Italo-Francophone. Digital nomad. Gaelophile. Creator of A Polyglot's Inkblot: https://www.apolyglotsinkblot.com


Comments:

  1. Roberto:

    Where are footnotes???

    • Bridgette:

      @Roberto If you hover over the footnote, you will see the English.


Leave a comment: