Prendere: To Take?

Posted on 30. Oct, 2014 by in Italian Language, Vocabulary

We all know that prendere means to take, as in prendiamo l’autobus o andiamo a piedi? (shall we take the bus or walk?), or prendi questa borsa (take this bag). However prendere is one of those verbs that can be used in many different situations. Let’s look at some of its most common uses:

1. to catch, to capture, to seize someone or something:
ha preso la palla al volo = he caught the ball in mid-air
la polizia non è riuscita a prendere il ladro = the police didn’t manage to catch the robber
i gatti prendono i topi e poi ci giocano = cats catch mice and then play with them
la città è stata presa dopo un lungo assedio = the town was seized after a long siege

Gatto_killer

“la pallottola lo ha preso in pieno petto”

2. to hit a target:
la pallottola lo ha preso in pieno petto = the bullet hit him right in the chest
chi prende quella lattina al primo colpo vince = who hits that tin with the first shot wins
il calciatore ha preso il palo = the footballer hit the pole

3. to collect, to pick up:
vado a prendere i bambini a scuola = I’m going to pick up the children from school
Mario è andato a prendere un pacco all’ufficio postale = Mario has gone to the post office to collect a parcel

4. to catch an illness, or to make oneself sick by doing something wrong (often used in the reflexive form):
ho preso il raffreddore/mi sono preso il raffreddore = I caught a cold
ieri sera Gianni ha preso una sbronza/si è preso una sbronza = yesterday evening Gianni got drunk

5. to be exposed to the natural elements:
quanta pioggia abbiamo preso, siamo completamente zuppi = we were rained on so much, we’re completely soaked
Maria è in terrazza a prendere il sole = Maria is on the terrazzo sunbathing
mentre guardavo la partita ho preso freddo = while I was watching the match I got cold

rain

“quanta pioggia abbiamo preso, siamo completamente zuppi” Photo (CC) by Zuerichs Strassen

6. to behave towards someone:
se lo prendi con le buone è molto premuroso = if you are polite to him he can be very considerate
se non la smetti di dire bugie ti prendo a schiaffi = if you don’t stop telling lies I’ll slap you
si sono presi a male parole = they exchanged insults (literally: they took each other at bad words)

7. to take something on a temporary base:
quando andremo in Sicilia prenderemo a nolo una macchina = when we go to Sicily we’ll hire a car (literally: we’ll take a car on hire)
ho preso in prestito un libro dalla biblioteca = I borrowed a book from the library (literally: I took a book on loan from the library) Read more about the expression prendere in prestito HERE
Gianni sta cercando un appartamento da prendere in affitto
= Gianni is looking for an apartment to rent (literally: to take on rent)

8. to mistake someone or something for someone/something else:
scusa, ti avevo preso per tuo fratello = sorry, I mistook you for your brother
per chi mi hai preso? = who do you think I am? (literally: whom did you take me for?)

Finally, here are some common idiomatic expressions which can be translated as “to get the wrong end of the stick”:
prendere lucciole per lanterne = literally: to take fire flies for lanterns
prendere un abbaglio = literally: to take a dazzle
prendere un granchio = literally: to take a crab
prendere fischi per fiaschi = literally: to take whistles for flasks. Another version of this expression is capire fischi per fiaschi = to understand whistles for flasks, because fischi (whistles) and fiaschi (flasks) sound very similar.

If you have heard any other expression using the verb prendere whose meaning is not so obvious please let me know!

La Furia del Magra

Posted on 29. Oct, 2014 by in Geography, Italian Language

Introduction and photos by Geoff, Italian Captions by Serena

In my last post My Name is Magra I wrote:

But when we rage
and thunder after the rains
they curse us

Ma quando infuriamo
e tuoniamo dopo le piogge
ci maledicono

… and not without good cause. We live close to the source of the Magra, which passes our house in the valley below. This year, after two days of Monsoon like downpours, we saw the river infuriato as never before. The old people of the village all agreed, non l’abbiamo mai visto così!

Dressed like a scuba diver in waterproofs and wellington boots, and armed with my camera, I braved the tempest. Here are a few photos of the Magra at its most dramatic, alongside those which I took when the waters had receded to their normal level.

1a. Il torrente Magra in piena sotto il ponte medievale, con le grandi rocce completamente coperte dalle acque fangose. Dalla finestra di casa nostra vedevamo gli alberi cadere come se fossero stati stuzzicadenti.

DSCN1958-001

1b. Il torrente Magra dieci giorni dopo: un tranquillo rigagnolo che scorre pacificamente fra grandi rocce pulite e scheletri di alberi.

DSCN2048-001

2a. Il torrente Magra sotto al ponte della strada provinciale. Le sue acque agitate erano a circa due metri dal livello stradale, faceva paura attraversare il ponte.

DSCN1970-001

2b. Oggi il torrente Magra lo si intravvede a malapena giù in fondo ai piedi della parete rocciosa, ripulita dal fango e dalle piante.

DSCN2077

3a. Il Magra non è più un torrente, ma un vero e proprio fiume che trascina a valle tutto ciò che trova al suo passaggio.

DSCN1979

3b. Le sponde del Magra sono riapparse, pulite come non le avevamo mai viste prima.

DSCN2042

4a. Le acque schiumanti del torrente hanno invaso spazi che normalmente non sono mai toccati dal Magra. L’ampiezza del fiume è almeno triplicata.

DSCN1974-001

4b. Il letto del fiume ha completamente cambiato la sua fisionomia: non solo è molto più ampio, ma sono scomparsi tanti sassi e tanti stagni che conoscevamo bene, e ne sono apparsi di nuovi.

DSCN2093

5a. L’arco del ponte medievale spunta dalle acque ribollenti che colpiscono con furia le sue fondamenta e trascinano via il ponteggio allestito per il restauro. Si sente un tuonare continuo: sono i massi che rotolano e sbattono di qua e di là spinti dalla violenza della corrente.

DSCN1989

5b. Dov’è finita tutta quella fiumana inarrestabile? Il ponte si erge alto e maestoso sopra ad un tranquillo torrentello

DSCN2081
 
Hands up who wants to translate the captions!

My Name is Magra

Posted on 27. Oct, 2014 by in Italian Language

Story and photos by Geoff, Italian translation by Serena

My name is Magra  (1)

My name is Magra
I am a river
This is my journey
In the beginning I am small
a mountain spring
from the Appennino
I follow a fold
in the southern slopes
I become a waterfall
I flow into a bowl of rock
a cleft carries me south
a gorge narrows me

Il mio nome è Magra
Sono un fiume
Questo è il mio viaggio
All’inizio sono piccolo
una sorgente di montagna
che nasce dall’Appennino
Seguo una piega
sul versante meridionale
Divento una cascata
casco in un catino di roccia
un crepaccio mi porta giù verso sud
una gola mi restringe

My name is Magra  (5)

I pass beneath a village of stone houses
and below a second village
where an arc of stone
a bridge five centuries old
strides over me
To the people of the village
the bridge is ancient
to me, it is but a child

Passo sotto un borgo di case in sasso
e sotto un secondo borgo
dove un arco di pietra
un ponte vecchio di cinque secoli
mi scavalca
Per la gente del paese
il ponte è antico
per me, non è altro che un bambino

My name is Magra  (3)

More villages, now a town
I’m joined by my friend Verde
we meet below the town
we create a small peninsula
In ancient times
the people of the town
felt safe between our arms
with their fortress up above
But when we rage
and thunder after the rains
they curse us

Altri paesi, ora una città
il mio amico Verde si unisce a me
c’incontriamo sotto alla città
insieme creiamo una piccola penisola
Nei tempi antichi
la gente della città
si sentiva sicura fra le nostre braccia
con la fortezza su in alto
Ma quando infuriamo
e tuoniamo dopo le piogge
ci maledicono

May 08 009

Beneath the medieval arches
of the town’s bridges
lazy trout play in my current
a kingfisher flashes, iridescent

Sotto gli archi medievali
dei ponti cittadini
pigre trote giocano nella mia corrente
un martin pescatore sfreccia, iridescente

My name is Magra  (6)

This valley is mine, Val di Magra
I am joined by more friends
they take my name
they become me
I broaden and slow
herons and cormorants stalk my waters

Questa è la mia valle, Val di Magra
altri amici si uniscono a me
prendono il mio nome
diventano me
Mi estendo e rallento
Aironi e cormorani pedinano le mie acque

Feb 2011 055

More towns
more bridges
a motorway
and finally
the Sea
Here, I cease to be
I merge
and become
one

This was my journey.

Altre città
altri ponti
un’autostrada
e finalmente
il Mare
Qui, io cesso di essere
Mi fondo
e divento
uno

Questo era il mio viaggio.

Feb 2011 029