Più o di più?

Posted on 17. Jan, 2010 by in Grammar

Sometimes readers ask me questions which I feel are better answered with a new blog because they deal with important grammatical points. I was recently asked the question: “what is the difference between ‘più’ and ‘di più’?” Probably the best way to illustrate the difference between the two is with a few examples:

“Mario ha studiato di più (Mario has studied more), as opposed to: “Mario ha studiato più di Giovanni (Mario has studied more than Giovanni).

“se vuoi dimagrire, cammina di più!” (if you want to loose weight, walk more!), as opposed to: “se sei senza fiato, cammina più lentamente (if you are out of breath, walk more slowly).

“stanotte ho dormito di più (last night I slept more), as opposed to: “stanotte ho dormito più profondamente (last night I slept more deeply). 

studierò di più l’italiano” (I will study Italian more/harder) as opposed to: “studierò più italiano (I will study more Italian).

As you can see from the above examples when you use ‘più’ it must be followed by either a comparison: più di Giovanni, an adverb: più lentamente, a noun: più italiano, or an adjective: oggi il tempo è più brutto (today the weather is worse).

‘Di più’ on the other hand is used to strengthen or augment the preceding verb: cammina di più!, ho dormito di più, studierò di più.

Sometimes this can be confusing, e.g.  “stanotte ho dormito di più  and “stanotte ho dormito più a lungo both mean ‘last night I slept more’. The difference is that ho dormito di più implies that I slept longer, whereas ho dormito più a lungo explicitly states that I slept più a lungo (longer).

Note that in negative sentences ‘più’ is used after ‘non’ to express ‘any more’ or ‘again’, for example: non gli parlo più (I don’t talk to him any more), non faccio più il ciclismo” (I don’t go cycling any more), non ci andrò più!” (I won’t go there again!).

Tags:

8 Responses to “Più o di più?”

  1. Bill Rohwer 18 January 2010 at 1:36 am #

    Come sempre Serena, ti ringrazio per un blog molto utile.

    Before reading your analysis of the “piu oppure di piu” issue, I had come to think of it the difference a bit differently, but I’d appreciate being corrected.

    My thinking was this: the grammar doesn’t allow a sentence (or clause?) to end with “più″ unless it’s preceded by “di;” the construction, “di più,” functions as a replacement (sort of like “ce”) for a longer, more complete construction (to use your example, “studierò di più″ is short for “studierò più di solito”).

    Make sense, or not?

    Un saluto,

    Bill

  2. William Auge 19 January 2010 at 12:07 am #

    Salve Serena, il piu studio italiano, scopro piu ho bisogno sapere. Cosi, devo praticare di piu.
    A piu tardi, William

  3. andreas 19 January 2010 at 3:46 pm #

    Salve Serena!
    Ti ringrazio della risposta. Ora la differenza è chiara per me.
    E ho una nuova domanda: forse qualche volta potresti spiegare la parola eppure. Ho già guardato tanti dizionari persino italiani, ma non posso capire completamente il suo significato.
    Andreas.

  4. Serena 28 January 2010 at 8:57 am #

    Salve William, scusa per il ritardo. Complimenti per il gioco di parole! Solo una piccola correzione: dove dici “il più studio italiano, scopro più …” è più corretto dire “più studio l’italiano, più scopro …”.

    Molto bravo e continua così. Auguri da Serena

  5. Serena 28 January 2010 at 9:00 am #

    Salve Bill!

    I’ve read your comment a couple of times and I think that your analysis is correct, in the sense that it’s just another way to explain the difference between “più” and “di più”, and the example that you give is correct. However, in negative sentences this rule does not apply, as it is correct to say “prometto che non lo farò più” (I promise I won’t do it again).

    Auguri da Serena

  6. Serena 28 January 2010 at 9:04 am #

    Salve Andreas e scusami per il ritardo. “Eppure” è una congiunzione avversativa equivalente a “non di meno”, che in inglese è generalmente tradotta con “and yet” o “nevertheless”, per esempio: “Giorgio non è ancora arrivato, eppure lo sa che devo uscire”.

    “Eppure” è anche usato molto comunemente come esclamazione per esprimere un’opinione contraria e in questo caso in inglese è tradotto con “though” o “just the same” o non è tradotto per nulla, per esempio: “eppure devi farlo!” (you must do it, though).

    Spero di essere stata chiara, auguri da Serena

  7. Carlos 23 April 2010 at 9:16 am #

    ?Qualcuno mi potrebbe dire che differenza c’è tra queste due frasi?

    Mi piace di più il pesce che la carne,
    Mi piace più il pesce che la carne.

    Grazie

  8. serena 27 April 2010 at 8:52 am #

    Salve Carlos!

    Quando si fanno dei paragoni, la forma corretta è “più″, non “di più″. Perciò la frase giusta in questo caso è “mi piace più il pesce che la carne”.

    Spero di essere stata chiara.

    Saluti da Serena


Leave a Reply